Ultima modifica: 16 Luglio 2019

Privacy

INFORMATIVA TRATTAMENTO DATI PERSONALI

(Art. 13, Reg. UE n. 679/2016)

Il Regolamento Europeo sulla Privacy (Reg UE n. 679/2016, di seguito GDPR) prescrive a favore degli interessati una serie di diritti riguardo al trattamento dei dati personali.

Lei, in quanto interessato dai trattamenti effettuati presso il nostro Ente, compiuti per finalità istituzionali, ha il diritto di essere informato sulle caratteristiche del trattamento dei Suoi dati e sui diritti che la normativa le riconosce.

Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento è il Comune di Leno, con sede in via Dante n.3. 25024 Leno (BS), telefono 030-90461, indirizzo email segreteria@comune.leno.bs.it.

Responsabile della protezione dei dati (DPO)

Il Responsabile della Protezione dei Dati (DPO) è contattabile ai seguenti recapiti: Tel. 366-9981901, email dpo.italia@gmail.com; pec erika.bianchi@pec.it.

Finalità e base giuridica del trattamento

Il trattamento dei Suoi dati avviene per finalità esclusivamente istituzionali, collegate alla gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. I dati devono essere conferiti per espresso obbligo di legge e, pertanto, non richiedono il Suo consenso al trattamento. Il rifiuto di fornire i dati comporta l’impossibilità di accedere al servizio o di fruire della prestazione.

Durata del trattamento

La conservazione dei Suoi dati e, pertanto, la durata del trattamento, viene effettuata nel rispetto della vigente normativa costituita dal Piano di Conservazione e Scarto predisposto dalla Sovrintendenza Archivistica.

Modalità di trattamento

Il trattamento dei dati personali, forniti da Lei direttamente o indirettamente, sarà svolto in forma automatizzata e/o manuale presso la sede del Comune di Leno e della società Leno Servizi S.r.l., nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR e delle linee guida AGID in materia di misure di sicurezza.

Ambito di comunicazione e diffusione

I suoi dati personali vengono diffusi e/o comunicati soltanto in base a specifiche norme di legge e/o di regolamento. I soggetti ai quali i Suoi dati possono essere comunicati sono i seguenti: soggetti privati (sia persone fisiche sia persone giuridiche) a cui l’Ente dovesse affidare degli incarichi specifici per lo svolgimento di alcune attività in outsourcing (ad es.: amministratore di sistema, concessionari di servizi pubblici quali la società Leno Servizi S.r.l., etc.); Enti Pubblici individuati dalla legge; soggetti privati in base alle procedure di accesso agli atti; altri soggetti previsti dalla legge.

Diritti dell’interessato

Nei limiti di legge e compatibilmente con le finalità istituzionali dell’Ente, Lei potrà far valere i Suoi diritti, così come disciplinati dagli articoli 15, 16, 17, 18, 19 e 21 del Regolamento UE 679/2016, il cui testo risulta infra pubblicato per esteso. Per l’esercizio dei Suoi diritti e per qualsiasi altra informazione, Lei potrà rivolgersi agli Uffici Comunali o agli Uffici Sociali della Leno Servizi S.r.l. nei consueti orari di apertura al pubblico oppure attraverso i seguenti canali:

Comune di Leno

Leno Servizi S.r.l.

Telefono: 030-90461

e-Mail: segreteria@comune.leno.bs.it;

PEC:   protocollo@pec.comune.leno.bs.it

Telefono: 0309046393

e-Mail: lenoservizi@comune.leno.bs.it.

PEC:  lenoservizi@pec.comune.leno.bs.it

La informiamo del fatto che è sempre possibile proporre reclamo al Garante Privacy in qualsiasi caso di illegittimo trattamento dei Suoi dati.

 

SPECIFICAZIONE DEI DIRITTI PREVISTI DAL REGOLAMENTO UE 679/2016

 

Articolo 15 – Diritto di accesso dell’interessato

  1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni:
  2. a) le finalità del trattamento;
  3. b) le categorie di dati personali in questione;
  4. c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali;
  5. d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo;
  6. e) l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento;
  7. f) il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo;
  8. g) qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine;
  9. h) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato.
  10. Qualora i dati personali siano trasferiti a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale, l’interessato ha il diritto di essere informato dell’esistenza di garanzie adeguate ai sensi dell’articolo 46 relative al trasferimento.
  11. Il titolare del trattamento fornisce una copia dei dati personali oggetto di trattamento. In caso di ulteriori copie richieste dall’interessato, il titolare del trattamento può addebitare un contributo spese ragionevole basato sui costi amministrativi. Se l’interessato presenta la richiesta mediante mezzi elettronici, e salvo indicazione diversa dell’interessato, le informazioni sono fornite in un formato elettronico di uso comune.
  12. Il diritto di ottenere una copia di cui al paragrafo 3 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.

Articolo 16 – Diritto di rettifica

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

Articolo 17 – Diritto alla cancellazione («diritto all’oblio»)

  1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali, se sussiste uno dei motivi seguenti:
  2. a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati;
  3. b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento;
  4. c) l’interessato si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 2;
  5. d) i dati personali sono stati trattati illecitamente;
  6. e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento;
  7. f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1.
  8. Il titolare del trattamento, se ha reso pubblici dati personali ed è obbligato, ai sensi del paragrafo 1, a cancellarli, tenendo conto della tecnologia disponibile e dei costi di attuazione adotta le misure ragionevoli, anche tecniche, per informare i titolari del trattamento che stanno trattando i dati personali della richiesta dell’interessato di cancellare qualsiasi link, copia o riproduzione dei suoi dati personali.
  9. I paragrafi 1 e 2 non si applicano nella misura in cui il trattamento sia necessario:
  10. a) per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione;
  11. b) per l’adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento;
  12. c) per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica in conformità dell’articolo 9, paragrafo 2, lettere h) e i), e dell’articolo 9, paragrafo 3;
  13. d) a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici conformemente all’articolo 89, paragrafo 1, nella misura in cui il diritto di cui al paragrafo 1 rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento degli obiettivi di tale trattamento; o
  14. e) per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.

Articolo 18 – Diritto di limitazione di trattamento

  1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi:
  2. a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali;
  3. b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo;
  4. c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
  5. d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.
  6. Se il trattamento è limitato a norma del paragrafo 1, tali dati personali sono trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso dell’interessato o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un’altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante dell’Unione o di uno Stato membro.
  7. L’interessato che ha ottenuto la limitazione del trattamento a norma del paragrafo 1 è informato dal titolare del trattamento prima che detta limitazione sia revocata.

Articolo 19 – Obbligo di notifica in caso di rettifica o cancellazione dei dati personali o limitazione del trattamento

Il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell’articolo 16, dell’articolo 17, paragrafo 1, e dell’articolo 18, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato. Il titolare del trattamento comunica all’interessato tali destinatari qualora l’interessato lo richieda.

Articolo 21 – Diritto di opposizione

  1. L’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni. Il titolare del trattamento si astiene dal trattare ulteriormente i dati personali salvo che egli dimostri l’esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al trattamento che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell’interessato oppure per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.
  2. Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto.
  3. Qualora l’interessato si opponga al trattamento per finalità di marketing diretto, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità.
  4. Il diritto di cui ai paragrafi 1 e 2 è esplicitamente portato all’attenzione dell’interessato ed è presentato chiaramente e separatamente da qualsiasi altra informazione al più tardi al momento della prima comunicazione con l’interessato.
  5. Nel contesto dell’utilizzo di servizi della società dell’informazione e fatta salva la direttiva 2002/58/CE, l’interessato può esercitare il proprio diritto di opposizione con mezzi automatizzati che utilizzano specifiche tecniche.
  6. Qualora i dati personali siano trattati a fini di ricerca scientifica o storica o a fini statistici a norma dell’articolo 89, paragrafo 1, l’interessato, per motivi connessi alla sua situazione particolare, ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguarda, salvo se il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico.

————————————————-

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

(Art. 13, 14 Reg. UE n. 679/2016)

Gentile Utente di Acque Bresciane S.r.l.,

alla luce di quanto previsto nel Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali (il “Regolamento”) con la presente intendiamo informarLa che Acque Bresciane S.r.l. (“Acque Bresciane” o la “Società”) con sede legale in Via Cefalonia, 70 – 25124 Brescia, e sede amministrativa in Rovato (Bs) Via XXV Aprile 18, Codice Fiscale 03832490985, Partita Iva 03832490985, R.E.A. 566755, iscritta al Reg. Imp. di Brescia, è Titolare del Trattamento operato nel contesto della fornitura del servizio idrico integrato gestito dalla Società nell’ambito territoriale ottimale di riferimento.

Il Responsabile della Protezione dei dati o Data Protection Officer (il “DPO”) può essere contattato via email all’indirizzo dpo@acquebresciane.it per tutte le questioni relative al trattamento dei dati personali e all’esercizio dei diritti derivanti dal Regolamento.

Il trattamento sarà improntato al rispetto dei principi di correttezza, liceità e trasparenza. I dati saranno pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali verranno trattati e verranno raccolti e registrati per le sole finalità indicate nella presente Policy.

  1. Quali dati vengono trattati?

I dati personali che saranno trattati, sono quelli che la identificano quanto utente e della fornitura svolta nei Suoi confronti, quali a titolo esemplificativo:

– cognome, nome e luogo di nascita, codice fiscale e/o partita IVA, numero di telefono, indirizzo email, indirizzo e numero civico del punto di fornitura, indirizzo di recapito delle fatture;

– dati relativi al contratto di fornitura (es. codice cliente, consumo totale annuo);

– modalità di pagamento e/o coordinate bancarie.

I dati personali possono includere:

– dati pubblici o dati conoscibili da chiunque, fermi restando i limiti e le modalità stabiliti dalla normativa comunitaria, da leggi, o regolamenti;

– dati relativi allo svolgimento di attività economiche, nel rispetto della vigente normativa in materia di segreto aziendale e industriale;

– dati personali utilizzati per la valutazione del rischio creditizio raccolti presso le banche dati e sistemi finalizzati alla valutazione del rischio creditizio.

Potremmo chiederLe anche informazioni rientranti in “categorie particolari di dati personali” (ex art. 9 del Regolamento, in particolare dati relativi allo stato di salute) ai fini dell’accesso alle tariffe agevolate e/o all’ottenimento di condizioni contrattuali previste dalla legge e/o dal regolamento del servizio. In caso di mancato conferimento dei predetti dati e/o di mancato conferimento del consenso al trattamento,

Acque Bresciane non potrà applicare i regimi specifici previsti.

  1. Per quali finalità vengono trattati i Suoi dati?

I Suoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

  1. a) adempiere agli obblighi previsti dalla Legge, da un Regolamento, dalla Normativa Comunitaria, o da un ordine dell’Autorità incluse le autorità indipendenti di settore;
  2. b) stipulare il contratto e consentire l’esecuzione delle obbligazioni del contratto di fornitura idrica di cui Lei è parte, comprese le attività connesse allo svolgimento delle attività di natura organizzativa,

amministrativa, finanziaria e contabile, a prescindere dalla natura dei dati trattati;

  1. c) svolgere le operazioni necessarie alla gestione dei reclami e/o delle richieste di informazioni relative ai servizi nonché per informare l’utente di possibili guasti, disservizi, interruzioni programmate della fornitura e ad altri eventi collegati al contratto di fornitura idrica. Ciò potrà avvenire con qualsiasi mezzo di comunicazione, fermo restando che la Società utilizzerà sempre quello che riterrà più adatto al raggiungimento dello scopo, fatta salva la possibilità per l’utente di scegliere il mezzo di comunicazione preferito. I Suoi dati personali potranno inoltre essere trattati nell’eventualità che occorra gestire un contenzioso con la Società, inclusa la possibilità di recuperare i crediti in caso di morosità;
  2. d) per garantire l’accesso alle tariffe agevolate e/o all’ottenimento di condizioni contrattuali previste dalla legge e/o dal regolamento del servizio.
  3. Su quale base vengono trattati i Suoi dati?

Il trattamento dei Suoi dati personali, da Lei conferiti per le finalità di cui al paragrafo 2, lett. b), costituisce condizione indispensabile ai fini della stipulazione di un contratto con la Società, nonché della gestione  degli adempimenti che ne conseguono, quali quelli di natura fiscale, contabile ed amministrativa, la fatturazione dei consumi e l’eventuale attività di recupero del credito. Il Suo eventuale rifiuto di fornire tali dati determinerà l’impossibilità di provvedere all’erogazione del servizio di fornitura nei Suoi confronti. Il trattamento dei Suoi dati personali raccolti per le finalità di cui al paragrafo 2, lett. c), si basa su un legittimo interesse della Società, intenzionata ad offrire servizi ed assistenza di alto livello qualitativo, oppure sul legittimo interesse di difendere un diritto in giudizio. Il trattamento dei Suoi dati personali raccolti per le finalità di cui al paragrafo 2, lett. d), si basa sul consenso. Le ricordiamo che potrà revocare il consenso in ogni momento, fermo restando che in tal caso non potrà più usufruire delle tariffe agevolate per cui i dati personali sono stati forniti.

  1. Come vengono trattati i Suoi dati?

I Suoi dati personali saranno trattati sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici, assicurando l’impiego di misure idonee per la sicurezza e la riservatezza dei dati medesimi. Per le comunicazioni potremo utilizzare vari canali: posta elettronica, telefono, telefax, messaggi Mms (Multimedia Messaging Service) o Sms (Short Message Service) o di altro tipo.

  1. A chi comunichiamo i Suoi dati?

I soggetti o le categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati o a cui potranno essere comunicati i dati sono i seguenti:

– Enti/Società controllanti e/o controllate e/o collegate e/o partecipanti e/o partecipate, dirette o Indirette quali, in particolare, la società Leno Servizi S.r.l.;

– Competenti Autorità (es. Agenzia delle Entrate), Fornitori di Servizi IT, Aziende di Consulenza, Istituti Bancari e Assicurativi, Società di Recupero Crediti, Studi Legali, Studi Commercialisti e di Consulenza del Lavoro.

Acque Bresciane non trasferisce i Suoi dati all’estero e non li diffonde.

  1. Per quanto tempo conserviamo i Suoi dati?

I Suoi dati verranno conservati, in conformità a quanto previsto dalla vigente normativa in materia, per un periodo di tempo non superiore a quello necessario al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati. I criteri per determinare il periodo di conservazione dei dati tengono conto del periodo di trattamento consentito e delle normative dello Stato Italiano in materia di fiscalità, prescrizione dei diritti

ed interessi legittimi che costituiscono la base giuridica del trattamento.

In particolare, in relazione alla gestione del rapporto contrattuale in essere, i dati saranno conservati per i tempi definiti dalla normativa di riferimento e dunque per dieci anni dalla cessazione del rapporto di fornitura.

  1. Quali sono i Suoi diritti?

Il Regolamento Le conferisce l’esercizio di specifici diritti, tra cui quelli di chiedere al titolare del trattamento:

– la conferma che sia o meno in corso un trattamento dei Suoi dati personali e, in tal caso, di ottenerne l’accesso (diritto di accesso);

– la rettifica dei dati personali inesatti, o l’integrazione dei dati personali incompleti (diritto di rettifica);

– la cancellazione dei dati stessi, in presenza di uno dei motivi previsti dall’art. 17 Regolamento (diritto di cancellazione): se i dati non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o trattati, sono stati trattati illecitamente, devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale, oppure se ha revocato il consenso o si oppone al trattamento e non sussiste nessun motivo legittimo

prevalente;

– di ottenere la limitazione del trattamento dei Suoi dati, in presenza di uno dei motivi previsti dall’art.18 Regolamento (diritto di limitazione): se contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare detta esattezza, se il trattamento è illecito e Lei si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo, benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali Le siano necessari per l’accertamento o l’esercizio di un diritto in sede giudiziaria;

– di ricevere i dati personali da Lei forniti in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, e di trasmetterli ad un altro titolare del trattamento (diritto alla portabilità), ove applicabile.

Inoltre, Lei ha il diritto di revocare il consenso al trattamento dei Suoi dati, in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca, e di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che La riguardano (diritto di opposizione).

Per esercitare i Suoi diritti, Lei potrà inviare una richiesta, tramite posta cartacea all’indirizzo Via XXV aprile 18, 25038 Rovato (BS), oppure tramite e-mail all’indirizzo privacy@acquebresciane.it, o via fax al n. 030/7714270.

Ai sensi del Regolamento, Acque Bresciane non è autorizzata ad addebitare costi per adempiere ad una delle richieste riportate in questo paragrafo, a meno che non siano manifestamente infondate o eccessive, ed in particolare abbiano carattere ripetitivo. Nei casi in cui Lei richieda più di una copia dei Suoi dati personali o nei casi di richieste eccessive o infondate, Acque Bresciane potrebbe (i) addebitare un contributo spese ragionevole, tenendo conto dei costi amministrativi sostenuti per evadere la richiesta o (ii) rifiutarsi di soddisfare la richiesta. In queste eventualità Acque Bresciane La informerà dei costi prima di evadere la richiesta.

Acque Bresciane potrebbe richiedere ulteriori informazioni prima di evadere le richieste, qualora avesse bisogno di verificare l’identità della persona fisica che le ha presentate.

Fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o giurisdizionale, Lei avrà inoltre il diritto di proporre reclamo ad un’Autorità di controllo (per l’Italia: il Garante per la protezione dei dati personali), qualora ritenga che il trattamento che lo riguarda sia effettuato in violazione del Regolamento. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet http://www.garanteprivacy.it. In ogni caso, Acque Bresciane è interessata ad essere informata di eventuali motivi di reclamo e invita a usare i canali di contatto sopra indicati prima di adire l’autorità di controllo, così da poter prevenire e risolvere eventuali controversie in modo amichevole e tempestivo.

L’ente la informa del fatto che i suoi dati personali, di natura esclusivamente comune, sono stati raccolti presso la società Leno Servizi S.r.l.

 




Contenuto | Menu | Pulsante di accesso